Fossa di Combustione

L’uso principale di una fossa di combustione (Burn Pit) è quello di smaltire liquidi o miscele gas-liquide come flussi di emergenza o come flussi intermittenti durante lo scarico di condotte o serbatoi.

La fossa è semplicemente una depressione superficiale o un buco nel terreno che funge da serbatoio per il liquido di scarico.

Le fosse di combustione possono essere fabbricate con rivestimenti in calcestruzzo e/o mattoni refrattari. Le fosse molto grandi sono spesso lasciate come scavi naturali e circondate da una parete di terra o roccia.

Il liquido nella fossa brucia e sostiene la propria combustione irradiando calore dalla fiamma al liquido superficiale che vaporizza e si riscalda prima di prendere parte alla combustione. La forma della fossa deve essere selezionata per soddisfare i seguenti vincoli:

  1. Il terminale del burn pit deve essere inclinato verso il basso per garantire che si verifichi il drenaggio naturale e per evitare che scarichi liquidi o residui di olio rimangano all’interno rischiando di provocare una combustione interna indesiderata.
  2. Il bruciatore spesso è provvisto di una parete posteriore protetta da un blocco refrattario per ridurre al minimo l’esposizione al calore.
  3. Il piano della fossa deve essere inclinato in modo che il liquido di combustione residuo vada lontano dal bruciatore.
  4. La lunghezza della fossa deve superare la lunghezza della fiamma del bruciatore calcolata durante il rilascio di vapore.
  5. Il volume della fossa deve essere sufficiente a contenere i carichi liquidi previsti che si accumulano nel tempo di hold-up di progetto.

Almeno due piloti vengono utilizzati per ogni bruciatore e per le fosse grandi vengono aggiunti piloti addizionali posizionati attorno al perimetro del pozzo.

Per motivi di sicurezza, è importante monitorare le fiamme del pilota e fornire allarmi di guasto della fiamma.

I burn pit si trovano lontano dall’impianto e le minime distanze raccomandata sono le seguenti:

  • 150 metri dalla linea di proprietà, strade, impianti di processo e di stoccaggio.
  • 60 metri da qualsiasi fonte di idrocarburi infiammabili